fbpx

CHI SONO

Articolo del Blog

Stitichezza

Cause e Rimedi

Ciao Donna Meravigliosa

Sei pronta a diventare la versione migliore di te stessa?
Ti conduco verso la TUA NUOVA TE!

Stitichezza

Cause e Rimedi

Condividi l'Articolo sui Social

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email

E…
… tu davvero tu credi che basti “andare in bagno tutti i giorni” per avere un intestino completamente svuotato?

mmm…

Che cosa credi che sia la stitichezza?

La stitichezza al giorno d’oggi è un disturbo molto più diffuso di quanto si creda.

Un tempo ne soffrivano di più le persone anziane, a causa del normale indebolimento della digestione dovuto all’accumulo di tossine determinato dall’età.

(Più gli anni passano e più accumuli tossine se non fai qualcosa)

 

Oggi sta diventando comune anche tra i più giovani a causa di un’alimentazione povera e squilibrata e dei ritmi di vita stressanti.

Spesso la stitichezza è un problema comune nelle donne, soprattutto in menopausa a causa dei cambiamenti ormonali che hanno un impatto importante anche sulla funzionalità dell’intestino, ma è in aumento anche nella popolazione maschile.

 

Continua a leggere e scorirai tutte le cause di questo disturbo, i rimedi e i correttivi che puoi apportare alla tua alimentazione e al tuo stile di vita per liberartene.

 

STITICHEZZA: COSA SUCCEDE NELL’INTESTINO

Svuotare l’intestino con cadenza regolare è estremamente importante per la tua salute.

Le medicine antiche, in particolare l’Ayurveda e la Medicina Tradizionale Cinese, insegnano da millenni che per restare in salute bisognerebbe evacuare tutti i giorni.

Di una vera evacuazione che permette al tuo intestino un vero svuotamento.
Se non ti liberi regolarmente, le feci rimangono all’interno dell’intestino e iniziano a fermentare e ad imputridire.
E così ti provocano gonfiore, produzione di gas, dolori addominali e proliferazione di batteri patogeni.

 

ATTENZIONE

Le feci dure si attaccano alle pareti intestinali, danneggiandole e permettendo alle tossine prodotte dalla loro fermentazione di superare la barriera intestinale.

Quest’ultima, non essendo più impermeabile, favorisce il loro ingresso in circolo nel sangue, intossicando progressivamente tutto l’organismo.

Senza contare che un intestino pieno, appesantisce anche l’apparato scheletrico e si poggia sulle reni… causando spesso dolore alla schiena e ai reni, appunto.

Inoltre, dato che circa il 70-80% del sistema immunitario si trova nell’intestino, la stitichezza cronica può compromettere le capacità difensive e di rigenerazione dell’organismo.

 

Ora ti parlo delle 9 CAUSE DELLA STITICHEZZA

Se soffri di Stitichezza, è foindamentale che tu capisca a quale causa appartieni, per poi valutarne i rimedi.

Seguimi fino in fondo perché in fondo darò delle accortezze e strategie di facile attuazione

 

Quali sono dunque le principali cause della stitichezza?

Sono molteplici, spesso inascoltate o sono attribuibili ad errori che commettiamo quando cambiamo abitudini.

Ecco le nove più rilevanti.

 

1. DISBIOSI IMPORTANTE, DI LUNGA DATA

La disbiosi avviene quando il Microbiota non sta bene e si discosta dalla mucosa intestinale, con la quale dovrebbe invece intrattenere una eubiosi continua.

Questa è causata da abuso di:
• zuccheri
• frutta
• vino
• latte
• farine

Può esserci candida e soprattutto lieviti che bloccano il transito.

Quando ti accorgi che c’è questa causa in ballo…

UTILISSIMA È LA DETOSSIFICAZIONE A PARTIRE DALL’INTESTINO, Clicca Qui e chiedimi subito il PROTOCOLLO BASE per partire subito per poi viverti assolutamente viverti il nostro percorso Detox Lighton di reset metabolica:

UTILISSIMO CONTRO LA STITICHEZZA PER RIPRISTINARE IL NORMALE RITMO.

 

2. SECCHEZZA E DISIDRATAZIONE

Se bevi poco o mangi molti cibi secchi e privi di grassi sani, è probabile che tu abbia creato vecchie incrostazioni difficili da smuovere.

In questo caso, è importante eliminare i vecchi depositi attraverso percorsi specifici, che proponiamo regolarmente proprio per via via ripristinare la pulizia e l’equilibrio tra mucosa e microbiota

Quando ti accorgi che c’è questa causa in ballo… le abitudini di base devono essere:
bere almeno due litri e mezzo di acqua calda quotidiani
• usare con regolarità i grassi sani
• consumare brodi, zuppe e cibo cotto prevalentemente in umido o al vapore.

Di nuovo fondamentale il PROTOCOLLO BASE per poi in Coaching gratuita approfondire e personalizzare il percorso: Clicca Qui per richiederla.

Il mio protocollo idrata in profondità la nostra membrana cellulare e in questo caso si aggiungere un idoneo mix di grassi buoni utile a sfiammare e ammorbidire e sempre appena ti è possibile … il percorso Detox più adatto a te

 

3. CARENZA DI FIBRE E VEGETALI

L’intestino si blocca se mancano fibre sane, soprattutto quelle dei vegetali che ci dimentichiamo o di aggiungere per la fretta e la mancanza di tempo nel prepararle o, se presenti, sono rilegate ad una piccola quantità (un contorno, appunto).

ATTENZIONE ALLE FIBRE CHE INGERITE:
Abbiamo le fibre derivanti da frutta e verdura e quelle derivanti da cereali.

Quelle da cereali comunque più delle altre possono produrre irritazione soprattutto se non derivano dal Chicco ma sono “aggiunte” dopo alla farina bianca.

Moltissime persone fanno l’errore di acquistare al supermercato quei prodotti confezionati “con l’aggiunta di fibre” ecc … ecco … il più delle volte la fibra è stata aggiunta dopo alla farina bianca e questo peggiora notevolmente la stitichezza e il gonfiore.

Quando acquistate integrale… ACCERTATEVI CHE SIA DAVVERO INTEGRALE a partire dal Chicco… non aggiunta.

E ancora sinceratevi, quando prendete fibre come integratore, che sia una formulazione veramente utile perché un uso non preciso di fibre possono provocare addirittura dei danni.

Moltissimi praticano il fai da te e vanno ad assumere crusca in gran quantità (e poi mi vengono a dire che si sono gonfiate o che hanno peggiorato la loro stitichezza) perché la crusca, per esempio, può provocare carenze di minerali, in quanto ricca di fattori anti-nutrizionali, come i fitati, che interferiscono con l’assorbimento del calcio e del ferro.

Per questo il mio protocollo base affiancato a un giusto quantitativo di apposita fibra idrosolubile contenente diversi tipi di fibre, tra cui i frutto-oligosaccaridi (FOS), che sono anche dei prebiotici.

La polvere ha un sapore delicato e si scioglie velocemente aggiungendo, senza alcun sforzo, 5 grammi di fibre a qualsiasi cibo o bevanda.

Le fibre apportano benefici al sistema digerente, contribuiscono ad aumentare il senso di sazietà importante anche per il controllo del peso. In particolare l’acacia supporta il metabolismo dei carboidrati e del colesterolo.

In più circa la stitichezza… moltissimi prendono le fibre e bevono pochissimo (vedi punto precedente).

Essendo la fibra un elemento spazzino, funziona che arriva nel l’intestino e richiama acqua per staccare e pulire e convergere all’uscita le feci morbide e ben formate…

Se non si beve a sufficienza… ahi ahi… le tossine e il materiale fecale vecchio sono si raccolte … ma non scivolano perché rinsecchite…

 

4. PARASSITI

I parassiti sono una delle cause principali di stitichezza.

Se la costipazione continua nonostante ci siano vegetali a sufficienza, acqua calda e grassi sani, si può pensare di fare un periodo di cura per debellarli.

Si può iniziare certamente dal PROTOCOLLO BASE (clicca qui per chiedermi una consulenza Gratuita) con l’aggiunta del giusto principio attivo che disinfetta in modo ottimale e rigenera il sistema immunitario, fino al nostro programma Lighton così efficace per la felicità del nostro intestino, perché va a debellare in profondità parassiti fin dalle loro uova.

TI ASSICURO CHE È MOLTO PIÙ FREQUENTE DI QUEL CHE SI CREDE

Siamo abituati ad identificare i parassiti con gli ossiuri che talvolta ci hanno colpito da piccoli, quando mettevamo tutto in bocca, o conosciuti dai racconti dell’orrore di chi ha preso la tenia.

In realtà esistono tantissimi diversi tipi di parassiti intestinali e sono molto più frequenti di quello che immagini.

I parassiti più comuni sono gli Ascaridi, gli Anchilostomi, i Tripanosomi e poi la Tenia, che può essere solis o echinococco.

Ecco come scoprire se quello dei parassiti è un problema che riguarda anche te!

Innanzitutto ricordati che i parassiti sono ovunque: nell’acqua che bevi o nel cibo che mangi, soprattutto se crudo, non lavato o cotto correttamente.

Quindi entrare in contatto con loro è molto più facile di quello che pensi.

Se il tuo corpo li incontra ma è in buona salute e l’intestino ricco di un microbiota sano e forte, i parassiti entrano ma vengono scacciati in modo deciso dal tuo sistema immunitario e non trovano terreno fertile per stabilirsi.

Se invece il tuo intestino è in difficoltà, c’è disbiosi (cioè la flora batterica intestinale è ricca di lieviti e povera di batteri amici), fermentazione e un grande abuso di zucchero (il cibo preferito dei batteri patogeni e dei parassiti), il tuo corpo si tramuta in una casa perfetta per i parassiti che si stabiliscono e possono essere con te per anni.

Per alcuni periodi possono indebolirsi e quasi non ce ne accorgiamo, ma sono sempre presenti, solo che lo sono sotto forma di spore.

Poi, complice lo stress o un periodo di cattive abitudini a tavola, iniziano nuovamente a riprodursi e allora iniziano i problemi.

I SINTOMI DEI PARASSITI INTESTINALI

Quali sono i sintomi da cui puoi comprendere che i parassiti sono un problema che può riguardare anche te?

1. Costipazione e disturbi intestinali (come colite, gas) di lunga data che non riescono a passare anche se cambi abitudini e ti tormentano da anni.

2. Mal di testa frequente che non sembra essere legato a nessun altro fattore.

3. Facilità ad ammalarci con debolezza del sistema immunitario, soprattutto nelle vie respiratorie. Questo è particolarmente frequente nei bambini ma riguarda anche tanti adulti che si sentono vulnerabili.

4. Prurito anale, che aumenta di sera: se ti affligge, non c’è dubbio che si tratta di parassiti.

5. Macchie e sfoghi sulla pelle: se sono presenti, è sicuro che i parassiti sono con te da molti anni.

6. Difficoltà di assorbimento, che può condurre a problemi di anemia, debolezza e difficoltà a prendere peso. La debolezza aumenta enormemente se provi a togliere lo zucchero.

7. Bruxismo, cioè il digrignare e stringere i denti la notte: se presente, è sempre un indicatore infallibile di parassiti.

8. Desiderio compulsivo di cibo spazzatura, bisogno irrefrenabile di mangiare più di ciò che ci serve e cibo di cattiva qualità, ricco di farine e zucchero, con un aumento del desiderio serale.

9. Nervosismo, agitazione e scatti di rabbia: i parassiti possono anche mostrarsi come intensa sensibilità e tensione emotiva non giustificata da problemi effettivi. Ti puoi sentire, in alcuni momenti, come se ci fosse un alter ego che ti agita e ti fa attendere, anche contro il tuo volere. Ed è così, loro sono piccoli, ma sono tanti e sono in grado di creare una specie di “campo di coscienza” alternativo al nostro che fatichiamo a controllare.

 

Questi sintomi possono peggiorare nei momenti di stress e nei giorni di luna piena, giorni in cui si schiudono le uova e diventano attivi i nuovi parassiti.

La prova del nove è se persistono nonostante un cambio e un miglioramento delle nostre abitudini.

Avere i parassiti ci costringe anche a processare le tossine del loro metabolismo, ecco perché possiamo sentirci intossicati, appesantiti e soprattutto il fegato può risentirne.

Diagnosticare i parassiti non è facile, spesso si trovano in zone molto alte dell’intestino e non fuoriescono facilmente con le feci; se escono, sono avvolti nel muco e quindi non li riesci a notare.

Spesso, ed è il caso della tenia, possono essere presenti come piccole formazioni incistate nelle pareti ed ecco perché non fuoriescono ma continuano a dare fastidio.

 

COME RISOLVERE IL PROBLEMA DEI PARASSITI INTESTINALI?

Se desideriamo essere sicuri della loro presenza, la cosa migliore è effettuare un controllo usando la radioestesia, una vera e propria tecnica che può rilevare la presenza delle loro “frequenze”, trovando un bravo chinesiologo a cui rivolgerci.

Se temiamo di averli con noi da tempo, può essere importante eliminarli, ma in modo naturale, utilizzando il nostro PROTOCOLLO SPECIFICO.

Poi, è importante proseguire almeno 3 mesi col nostro probiotico così da ripopolare l’intestino con colonie di batteri amici.

A scopo preventivo puoi ripetere il trattamento una volta l’anno.

 

5. BLOCCHI MECCANICI

Questo è un punto cruciale, soprattutto per le costipazioni di lunga data.

Ci possono essere dei blocchi nel transito (soprattutto le curve del colon) o una forte tensione alla valvola che collega tenue con colon (e che causa risalita delle feci).

Spesso si tratta del blocco del diaframma (che non massaggia i visceri aiutando il cammino delle feci), aderenze dei tessuti (per cicatrici) e infine collasso dei tessuti per carenze di collagene (tipico dei vegetariani) con prolasso di utero o vescica.

Ecco allora l’importanza SEMPRE del nostro PROTOCOLLO DI BASE con l’aggiunta del nostro collagene E L’IMPORTANZA DELLA RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA.

 

6. SEDENTARIETÀ E CARENZA DI MOVIMENTO

La vita sedentaria peggiora la situazione, soprattutto se non camminiamo regolarmente.

Quindi, per smuovere il nostro intestino, ricordiamoci che il movimento è fondamentale e troviamo sempre del tempo per praticarlo ogni giorno.
METTI IN AGENDA UN TEMPO PER TE

 

7. STRESS E CARENZA DI TEMPO

Se hai una vita frenetica, in cui scarseggia il tempo per te, semplicemente lo stimolo ti coglie quando non puoi ascoltarlo e non ti prendi mai il tempo per fare una bella seduta.

Lo stress, poi, aumenta la tensione e i blocchi meccanici interni: questa è una frequente causa di stitichezza tutta femminile.

Prendiamoci il tempo, rallentiamo i ritmi, facciamo uso di tecniche di respiro (come già prima ho anticipato) e di meditazione per riappropriarci di quiete e gioia.

 

Le ultime due cause sono relative invece ad una stitichezza che sopraggiunge quando la persona si avvicina a dei cambiamenti alimentari senza un accompagnamento professionale adeguato, che ti sostiene e guida alla soluzione.

 

8. CAMBIO DI CARBURANTE E CARENZA DI ELETTROLITI

Se introduciamo proteine, vegetali e grassi ma eravate molto abituati a frutta e zuccheri in eccesso, a causa del cambio di abitudini si può essere creata una carenza di sodio ed elettroliti.

In questo caso dobbiamo dare al corpo un buon supporto di sali minerali e oligoelementi idonei con PROTOCOLLO DI BASE e successivo consulto personalizzato.

 

9. Un breve accenno e riepilogo agli ERRORI ALIMENTARI

Ecco i più frequenti errori alimentari che possono causare stitichezza:
• pochi grassi buoni (ecco allora arti Sea importantissimi e seguite le guide nutrizionali della nostra coach nutrizionale che vi indica quali alimenti potete inserire nella vostra quotidianità per avere più grassi buoni)
• poca acqua (bevete acqua tiepida anche d’estate e vedrete come aiuta!

ERRORE: bere tutto in una volta… ti scordi di bere… poi lo ricordi e ti bevi mezzo litro in una volta… NO NON AIUTA… per idratare davvero e aiutare la peristalsi bevi a sorsi regolari per consentire l’assimilazione… si proprio così! Anche l’acqua va digerita e assimilata!)

troppi semi oleosi
• poca cura della masticazione
• troppi spuntini
• seguire un digiuno intermittente troppo lungo, senza guida
• poco sale
• poca verdura
• cibi troppo secchi come metodo di cottura (carne alla piastra per esempio)
• consumo eccessivo di latte e derivati
• abuso di zuccheri e carboidrati
• eccesso di alimenti industriali
• abuso di caffeina

Sedentarietà e carenza di movimento peggiorano la situazione.

 

L’ALIMENTAZIONE GIUSTA DA SEGUIRE

La stitichezza è più di un semplice disturbo e, se non trattata adeguatamente, può avere conseguenze serie per la salute.

Spesso anche la medicina allopatica tende a sottovalutarla: i medici potrebbero limitarsi a prescrivere lassativi o a dare consigli alimentari generici, senza risolvere la situazione.

 

Ecco i cambiamenti che puoi apportare alla tua alimentazione se ti trovi in una condizione di stitichezza persistente.

1. AGGIUNGI PIÙ FIBRE NELLA TUA DIETA – ATTENZIONE A QUALI FIBRE!!!
2. INSERISCI CIBI FERMENTATI, PROBIOTICI E FIBRE PREBIOTICHE

Soprattutto se oltre alla stitichezza vi è una disbiosi, vanno usati a lungo i probiotici, uniti ai cibi fermentati e poi yogurt, kefir, aceto di cocco o di mele, miso e le nostre fibre prebiotiche, che favoriscono la proliferazione di batteri benefici, facilitano la digestione e il transito intestinale e contrastano le malattie infiammatorie a carico dell’intestino.

Integra coi nostri probiotici per ridare nuova vita al microbiota intestinale.

Errore: usare lassativi catartici anche naturali perché naturali non vuol dire sempre utili e giusti. Possono essere causa di irritabilità intestinale e causare nel tempo una sorta di atonia intestinale

3. AUMENTA IL QUANTITATIVO D’ACQUA GIORNALIERO

Bevi ogni giorno almeno un litro e mezzo/due di acqua CALDA (o anche più, in base alle tue esigenze).

Usa una buona acqua in bottiglia a residuo fisso basso oppure, se ne hai la possibilità, fai installare un depuratore in casa.

ERRORE: bere tutto in una volta quando lo ricordi

4. AUMENTA I GRASSI SANI 

I grassi sani sono:
• ghi
• olio di cocco
• olio di oliva

Questi lubrificano l’intestino, ammorbidiscono le feci e aiutano ad evacuare più facilmente e regolarmente.

Devono essere presenti in ogni tuo pasto della giornata per un totale di circa 6/7 cucchiaini.

Per chiarimenti e dubbi su come consumare i grassi sani, di nuovo ti rimando a una call gratuita con me.

Utile anche fare un massaggio con ghi o olio di cocco.

Infatti, come insegna l’Ayurveda, oltre ad assumere i grassi sani dall’interno, puoi usarli anche esteriormente massaggiando la zona della pancia, preferibilmente la sera prima di andare a dormire.

Questo massaggio ha un effetto rilassante e i grassi assorbiti dalla pelle nutrono in profondità e mantengono elastici i tessuti della zona addominale.

5. AGGIUNGI O AUMENTA GLI ALIMENTI EMOLLIENTI 

Aggiungi nella tua dieta quotidiana prugne, mele (cotte) e la nostra ALOE VERA che non contiene aloina (che con la Senna fa parte dei lassativi catartici di cui parlavo prima)

Ottimi sono anche i semi di chia o i legumi (tipo fagioli mung o lenticchie) quando tollerati.

Le fibre solubili contenute in questi cibi aiutano a rendere ben formate e corpose le feci e a nutrire e lubrificare le membrane mucose, favorendo un’evacuazione facile e soddisfacente.

6. RIDUCI O ELIMINA IL PIÙ POSSIBILE CIBI E BEVANDE DI ORIGINE INDUSTRIALE OPPURE FAI SPESSO IN MODO REGOLARE UN PERCORSO DETOSSINANTE

In modo da compensarne l’utilizzo e aiutare il tuo intestino in modo consapevole.

Elimina o consuma solo saltuariamente cibi pronti o in scatola, surgelati, bevande zuccherate e altri cibi spazzatura.

 

STITICHEZZA E STILE DI VITA

Come hai visto, l’alimentazione errata è una delle cause che può portare alla stitichezza.

CONSAPEVOLEZZA ALIMENTARE E GIUSTA INTEGRAZIONE CON NUTRACEUTICA MIRATA E IL PROGRAMMA DETOSSINANTE LIGHTON SONO ALLA BASE PER UN RIPRISTINO OTTIMALE DELLA FUNZIONALITÀ INTESTINALE.

Quello che serve attuare è un cambiamento in positivo delle tue abitudini e del tuo stile di vita. 

 

Se sei una donna, soprattutto se hai superato i 40, e convivi con una stitichezza cronica e resistente, fai degli accertamenti per verificare che non ci siano problemi alla tiroide, in particolare ipotiroidismo.

Pratica regolarmente e con frequenza attività fisica e ricorda che è meglio poco tempo ogni giorno piuttosto che tanto tempo solo una o due volte a settimana.

Cerca il più possibile di mantenere una regolare routine quotidiana, sia la mattina (lasciando all’intestino il tempo di fare il suo lavoro) sia negli orari dei pasti. 
Più sei regolare in questi aspetti e meglio funzionerà tutto il tuo apparato digerente

 
UTILISSIMO:

Quando vai in bagno, assumi la posizione fisiologica con l’aiuto di un piccolo sgabello su cui appoggiare i piedi mimando la posizione accovacciata, la migliore per evacuare con facilità.

 

CONCLUSIONE

Ora che hai compreso quali sono le cause che scatenano la stitichezza, hai tutti gli strumenti per risolverla in modo efficace e definitivo agendo sulle tue abitudini e sul tuo stile di vita.

Ricordati: quando l’intestino è davvero svuotato e l’evacuazione è naturale… non solo la tua salute fisica ne beneficia… ma anche la tua salute mentale ed emozionale!

Parola di Coach… della vostra Coach dell’Intestino Emotivo

Vieni in CALL GRATUITA con me per studiare il programma su misura per te

Monica Lazzaretti

Trainer Counsellor Mental&Health Coach Specialista nell'Equlibrio dell'Asse Intestino Cuore Cervello e Psicobiotica.
Specializzata in Scienze della Nutrizione Umana, Nutraceutica Avanzata e in Psicologia Transpersonale Moderna.

Vuoi Parlarne con me?

Disclaimer

“Le indicazioni di questo articolo hanno scopo ESCLUSIVAMENTE informativo e non intendono sostituire il parere di figure professionali come medico, nutrizionista o dietista, il cui intervento si rende necessario per la prescrizione e la composizione di terapie alimentari o nutrizionali.
Le informazioni riportate non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente.”

Leggi gli Altri

Articoli del Blog

Aloe Vera Gel

È una ricca e nutriente bevanda composta per il 99,7% da puro gel di Aloe Vera estratto dall’interno della foglia.

Fiber

Una miscela brevettata di fibre derivate dal mais (quindi senza glutine).
Le fibre contribuiscono a mantenere il giusto peso corporeo.

Active Pro B

Un Probiotico Nutraceutico contenente più di 8 miliardi di UFC e sei tipi diversi di batteri probiotici.

Marine Collagen

Nutraceutico alimentare da bere, ideato per migliorare la mobilità delle articolazioni e l’elasticità e l’aspetto di pelle e capelli.

Hai bisogno di aiuto?

Sai che vuoi migliorare,
ma non sai da dove partire?

Questo è un regalo per te

Ebook Gratuito

L’importanza dell’asse Intestino - Cuore - Cervello

Il segreto per vivere sani e in forma senza diete

Ho scritto questo eBook per aiutare, chi come te, vuole vivere nel BenEssere, nell’Armonia e nella Bellezza

Ecco come Posso Aiutarti

Coaching, BenEssere Psico-Fisico e Integrazione Certificata

Creo con te e per te il percorso ottimale ed efficace per raggiungere i tuoi obiettivi di BenEssere e Salute, sia in forma fisica che mentale ed emotiva, con una nutrizione profonda e funzionale. Il percorso ti consentirà di usufruire gratuitamente delle mie competenze multidisciplinari guidandoti immancabilmente nella via della Trasformazione, del Riconoscimento e della Realizzazione di Te Stessa.

Percorsi Personalizzati

Detox, Energy e Vitality

Identifichiamo la tua situazione attuale. Fissiamo gli obiettivi di benessere che desideri raggiungere. Ti dò suggerimenti specifici di Coaching e Benessere fisico e mentale.

Libera &
Bella

Partecipa al Webinar Gratuito

Troverai suggerimenti speciali per Ritrovare te stessa, Esprimere la tua femminilità e Vivere la tua sessualità.

Be You Revolution

Il primo Network Marketing olistico per Professioniste del BenEssere

NETWORKING TRA PROFESSIONISTE
L’Upgrade del tuo essere Donna e Professionista di Successo
Il primo Network Marketing Olistico Professionale
Dedicato alle Professioniste del BenEssere e a chi vuole diventarlo

Questo è un regalo per te

Ebook Gratuito

L’importanza dell’asse Intestino - Cuore - Cervello

Il segreto per vivere sani e in forma senza diete

Ho scritto questo eBook per aiutare, chi come te, vuole vivere nel BenEssere, nell’Armonia e nella Bellezza

Nutraceutica Avanzata

Protodotti che ti aiutano a Velocizzare
il percorso verso i tuoi Obiettivi di Benessere

Aloe Vera Gel

È una ricca e nutriente bevanda composta per il 99,7% da puro gel di Aloe Vera estratto dall’interno della foglia.

Fiber

Una miscela brevettata di fibre derivate dal mais (quindi senza glutine).
Le fibre contribuiscono a mantenere il giusto peso corporeo.

Active Pro B

Un Probiotico Nutraceutico contenente più di 8 miliardi di UFC e sei tipi diversi di batteri probiotici.

Marine Collagen

Nutraceutico alimentare da bere, ideato per migliorare la mobilità delle articolazioni e l’elasticità e l’aspetto di pelle e capelli.

Hai bisogno di aiuto?

Sai che vuoi migliorare,
ma non sai da dove partire?

Webinar Gratuito

Libera & Bella

Ritrova te stessa Esprimi la tua femminilità Vivi la tua Sessualità

Il corpo e la mente si influenzano costantemente. Ecco il perché del famoso detto “mens sana in corpore sano”. Scopri quali sono i segreti per vivere la Tua Nuova Te nella Versione Migliore di Te!!

Ciao, sono

Monica Lazzaretti

Ciao, sono

Monica Lazzaretti

Trainer, Counsellor, Mental&Health Coach.
Specialista nell’Equlibrio dell’Asse Intestino Cuore Cervello e Psicobiotica.
Specializzata in Scienze della Nutrizione Umana, Nutraceutica Avanzata e in Psicologia Transpersonale Moderna.

AIUTO LE DONNE SOPRA AI 40 ANNI

ma soprattutto mi occupo del PERCORSO EVOLUTIVO della Donna

La DONNA che VUOLE prendersi cura di sé, invecchiare bene e restare in forma senza diete.

E anche della
DONNA che VUOLE vivere gli anni della menopausa come una seconda vita rigenerante e rigenerativa, vivendo la GIOIA di ESSERE DONNA padrona e consapevole della propria Sessualità e del proprio Potere Femminile.

La Donna che
VUOLE FARE PACE con le sue parti, che vive pienamente le sue caratteristiche e con gioia le sue relazioni, senza conflitti, senza giochi di potere, pienamente allineata al Suo Sé.

Donne Meravigliose Come Te

Leggi le loro Testimonianze.
La Prossima puoi essere Tu!

Prenota la tua
Call Gratuita con me

Con questa call avrò l'opportunità di conoscerti e valutare la tua situazione.

Ho deciso di darti questa opportunità in forma GRATUITA

Ma ti chiedo di fissarla solo se sei davvero interessata al tuo miglioramento Fisico, Mentale e Spirituale.

PrenOta la CALL di orientamento
Inserisci i tuoi dati sotto

.
×

 

Ciao!

Clicca e scrivimi su Whatsapp!

× Ciao Sono in Chat